Gut Gift


Coreografia / choreography Yasmeen Godder
Creato ed interpretato / creating and performing Francesca Foscarini
Drammaturgia / dramaturgy Itzik Giuli
Accompagnamento alla ricerca / research advisor Dalia Chaimsky
Musica / music Hajasch
Sound Design / sound design Tomer Rosenthal
Disegno Luci / light design Rocco Giansante
Cura della tecnica / technical care Matteo Fantoni
Costumi / costumes Michal Bassad
Immagini e video / images and video Matteo Maffesanti
Promozione e comunicazione / promotion and communication Silvia Albanese
Alcuni materiali per questo lavoro sono stati sviluppati con Dalia Chaimsky nella creazione Storm and Come /
Some material for this work was developed with Dalia Chaimsky in the work Storm End Come
Durata / duration 25 minutes

Prodotto / production Fondazione Musica per Roma, Premio Equilibrio Roma 2013 per l'interprete / Equilibrio Award Rome 2013 for Performer
Coprodotto / coproducers Rencontres Chorégraphiques Internationales de Seine-Saint-Denis (F), Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa (I), Yasmeen Godder Studio, Jaffa Tel-Aviv (IL)
Con il sostegno di / with the support of Uovo e Next Laboratorio per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo – Edizione 2013 (I); Ufficio Culturale, Ambasciata di Israele / Israeli Embassy, Cultural Office
In collaborazione con / in collaboration with Van associazione culturale


Dopo aver vinto il Premio Equilibrio Roma 2013 per l'interprete, Francesca Foscarini ha invitato Yasmeen Godder a ideare per lei un assolo. Godder ha deciso di partire da una sequenza prestabilita di processi fisici e interpretativi che non prendevano necessariamente spunto dal corpo e dalla psiche di Francesca e di usare quest’appendice per svelare alcuni lati della sua personalità di interprete. Nella ricerca di un processo personale la coreografia, utilizzando un linguaggio appreso, gioca a svestire un personaggio socialmente consapevole per metterne a nudo gli impulsi istintivi animali e primitivi. Queste due forze trainanti interne all’opera ci beffano, giocando con la nostra percezione di ciò che è autentico e vero della ricerca. Il processo di tirare fuori dal corpo della danzatrice la sua controparte animale sarà un mezzo per arrivare a un altro livello di coscienza? O è invece una semplice indagine fisica che mira a creare un particolare effetto sul pubblico? In che modo lo sguardo del pubblico esalta, alimenta, blocca o incoraggia i vari spostamenti e cambiamenti del suo corpo e della sua psiche? E in che modo la poesia di questa particolare interpretazione mette a nudo una visione degli stereotipi femminili, dalla donna ipersensibile ed emotiva alla donna primitiva e viscerale?

Having won Equilibrio Award Rome 2013 for Performer, Francesca Foscarini invited Yasmeen Godder to create a solo for her. Given this invitation, Godder decided to begin with an already set sequence of performative and physical processes, which didn’t necessarily arise out of Francesca's body and psyche, and to use this extension to expose something about her as a performer. Within this search for a personal process, using a learned language, the choreography plays with the undressing of a socially aware persona in order to expose instinctual animalistic and primal urges. These two pulling forces in the work trick us by playing with the way we perceive what is authentic and real in this research.Is the process of gutting out her animal counterpart a means of approaching another level of consciousness? Or is it rather just a physical exploration hoping to create a particular effect on the audience? How does the audience's gaze enhance, feed, close-off or promote these different shifts and transformations of her body and psyche? And how does this particular performance poetry exposes a view of female stereotypes ranging from the hyper- sensitive and emotionally charged to the primal and visceral?



Francesca Foscarini Gut Gift Francesca Foscarini Gut Gift Francesca Foscarini Gut Gift Francesca Foscarini Gut Gift Francesca Foscarini Gut Gift Francesca Foscarini Gut Gift

photogallery by Itzik Giuli/Matteo Maffesanti _ photo header by Itzik Giuli